Er core de Nerone

febbraio 27, 2020


Ci troviamo in piazza San Pietro. Tra i tantissimi sanpietrini che pavimentano la piazza ce n’è uno davvero particolare che porta inciso sulla sua superficie un cuore. Si trova intorno all’obelisco, in quella fascia dove si vedono le lastre con disegnati i volti dei venti. Lui sta vicino al faccione del Libeccio. E come tutto a Roma, anche questa piccola pietra ha una storia. Fu scoperto tanti anni dai ragazzini di Borgo. Era il tempo in cui tranquillamente le mamme lasciavano che i bambini giocassero soli in piazza e questi erano particolarmente fortunati: avevano a disposizione la bellissima piazza San Pietro! E appunto giocando, scovarono questo particolare sampietrino e al cuore che ci videro disegnato, dettero un nome che è tutto un programma, “er core de Nerone”. Quella pietra divenne parte dei loro giochi, su di lei sfogavano la loro rabbia di ragazzini, la calpestavano con spregio e persino ci sputavano sopra accompagnando il gesto con fantasiose invettive. Da chi fu tracciato il disegno a forma di cuore? Non si sa. Le notizie a proposito sono poche e confuse e tra le storie associate alla sua creazione alcune tirano in ballo addirittura Michelangelo e Bernini! 
La prima ci racconta che fu Michelangelo a scolpire il sampietrino qui, a ricordo di un amore sfortunato per un ragazzo (il cuore, infatti, è trafitto da una freccia al centro). Una variante di questa leggenda ci dice che lo scolpì Gian Lorenzo Bernini, autore del magnifico colonnato che corre intorno alla piazza, a simbolo che nella sua vita non trovò mai l’amore vero. Un’altra storia narra che fu scolpito da una donna, a ricordo dell’amore verso il marito condannato ingiustamente a morte. Un’ultima leggenda racconta che fu inciso tristemente da un soldato durante il discorso che Garibaldi tenne qui il 2 luglio 1849, prima di abbandonare Roma, sancendo così di fatto la fine della famosa “Repubblica Romana”.

(Maria Silvia Di Battista – Roma curiosa (40 luoghi curiosi da scoprire per le strade di Roma)
(gdc.ancitel.it)

You Might Also Like

0 commenti

POST POPOLARI